MENU

DOMANDE E RISPOSTE sulla mastopessi

Rimanendo sul tema degli interventi chirurgici alla mammella, quest’oggi poniamo qualche domanda al Dott. Pedrale sull’ operazione di mastopessi, più comunemente chiamata “lifting del seno”.

 

D: Quando si può operare la mastopessi?

R: Si può praticare la mastopessi su seni grandi e cascanti, seni svuotati e appesi dovuti al parto e gravidanza, per l’età avanzata o per costituzione fisica. Si esegue l’intervento quando si vuole non c’è limite di età a patto di avere almeno sviluppato del tutto il seno

 

D: Quali i procedimenti chirurgici per rialzare il seno con la mastopessi?

R: Ci sono diverse varianti tecniche ma sostanzialmente tutte prevedono il riposizionamento del complesso areola / capezzolo e la rimozione del tessuto cutaneo in eccesso. In alcuni casi la mastopessi può essere eseguita in combinazione con l’ inserimento di protesi mammaria per donare maggiore volume. Ciò avviene spesso nelle pazienti che hanno perso il volume del seno durante la gravidanza / allattamento.

 

D: Come è la degenza del lifting del seno?

R: Dopo 24 ore avviene la prima medicazione. È normale che la paziente senza un certo indolenzimento e avverta un lieve gonfiore. Nei giorni successivi la paziente dovrà osservare le prescrizioni di riposo specifico ed assumere i farmaci indicati. Dovrà essere limitato per 15 giorni il movimento delle braccia per non creare trazione ai lembi in fase di cicatrizzazione. Dopo la rimozione dei bendaggi si dovrà indossare uno speciale reggiseno contenitivo sia il giorno che la notte.

D: Rimangono delle cicatrici visibili dopo l’intervento di mastopessi?

R: Le cicatrici della mastopessi sono visibili. Lo schema d’incisioni per procedere al sollevamento del seno comprende alcune cicatrici che per forza sono “a cielo aperto” e quindi saranno sempre visibili a seno nudo. Evidentemente il tempo sbiadisce le cicatrici le quali diminuiscono l’impatto estetico negativo. Le cicatrici comunque devono essere messe nel bilancio dei costi / benefici di questo intervento.

11 settembre 2014 Commenti disabilitati Approfondimenti, News

Comments are closed.

« »