MENU

P.R.P. Pelle

P.R.P. PELLE

Quando si invecchia, la tensione e l’elasticità della nostra pelle diminuiscono progressivamente.
La nostra pelle e il tessuto adiposo sottocutaneo, si assottigliano e il contenuto di acqua e di grassi iniziano a ridursi. Come risultato di tale processo compaiono le rughe dando inizio così alla fase di invecchiamento della pelle.

Il principale motivo dell’invecchiamento della pelle è la rallentata rigenerazione cellulare ma la ricerca scientifica apre le porte ad una nuova tecnica: la P.R.P. “Platelet Rich Plasma ”ovvero la terapia con “plasma arricchito di piastrine”.

Si tratta di una tecnica medica curativa che rientra nel campo della medicina rigenerativa e si fonda sul principio secondo il quale le cellule staminali presenti nel derma sono dotate di recettori per i fattori di crescita.
Il sangue invece contiene molte piastrine, cellule invece ricchissime di fattori di crescita che hanno la funzione di riparare il corpo; Viene quindi utilizzato il sangue stesso del paziente, opportunamente lavorato con una centrifuga che separa le componenti del sangue, proprio per ottenere un composto ricco di piastrine.

Il P.R.P. così ottenuto è iniettato nella zona da trattare, mediante iniezioni delicate, con aghi piccolissimi e sottili.
I fattori di crescita
contenuti all’interno delle piastrine stimolano diversi meccanismi cellulari tra cui la proliferazione e la migrazione dei fibroblasti, la sintesi del collagene, dell’elastina e contribuiscono alla rivascolarizzazione della cute
Dopo circa
30 – 35 giorni, si può notare come la pelle diventi progressivamente più tonica, compatta ed elastica e il suo colorito è più roseo.

Cosa può essere trattato?
Il trattamento è indicato per contrastare l’invecchiamento cutaneo e i danni tissutali da photoaging
(invecchiamento provocato dall’esposizione ai raggi solari).
Le zone trattabili non sono solo
viso, collo, decolletè e mani ma anche interno braccia e interno cosce, per migliorare la lassità cutanea di queste zone a rischio. Inoltre, si possono trattare con la P.R.P. Anche le smagliature, cicatrici atrofiche che si presentano sulla cute. Le zone più colpite sono addome, seno, glutei, cosce e fianchi; spesso si manifestano in seguito a cambiamenti corporei durante l’adolescenza, la gravidanza o in seguito ad importanti cali ponderali di peso.

Si è anche visto che il P.R.P. migliora le cicatrici da acne.

Rischi del trattamento:
I rischi del trattamento con P.R.P. sono pressoché nulli poiché il P.R.P. è un preparato autologo (che appartiene al nostro organismo) quindi sicuro e senza rischi di trasmissione di patologie e infezioni.
E’ un procedimento medico,
non chirurgico.


Quanto tempo bisogna aspettare affinché si veda il risultato ?
Il risultato è visibile in 30-35 giorni e continua nei successivi mesi.

Quanto dura il trattamento?
Il trattamento dura circa 30 minuti dall’inizio del prelievo del sangue.

Quanto tempo occorre per riprendere la vita sociale/lavoro?
Terminata la seduta il paziente può riprendere le sue attività nel giro di un paio d’ore.

Si consiglia nei 3 giorni successivi di:

  • Non prendere il sole
  • Non assumere aspirina

Quanti trattamenti sono necessari ?
1-2 trattamenti con una seconda seduta dopo circa 8 – 12 mesi.

Il trattamento provoca dolore ?
Il dolore, del tutto sopportabile, è dovuto alle iniezioni nell’area da trattare e per questo motivo vengono usati aghi molto sottili.

Comments are closed.